Perché è sicuro andare nello Studio Dentistico Nacci durante la Pandemia di Covid 19?

Si può andare dal dentista e prendersi cura della propria salute, soprattutto in questo momento!

La sicurezza è data dall’applicazione dei protocolli e dai dispositivi preventivi utilizzati all’interno dello studio. I nostri pazienti scelgono di curarsi da noi anche per la nostra attenzione all’igiene interna allo studio.

Ancor prima della pandemia, abbiamo investito e posto attenzione sulla disinfezione, la sterilizzazione degli strumenti e sulla sicurezza in generale degli ambienti lavorativi.

Dalla sala d’attesa al corridoio, dalle stanze operative alla segreteria. Le normative vigenti sono la nostra guida. Queste includono i protocolli da osservare durante l’attività clinica odontoiatrica. I nostri pazienti scelgono di curarsi da noi anche per la nostra attenzione all’igiene interna allo studio.

Cosa sono le carie dentali?

L’odontoiatria conservativa si occupa di curare i denti interessati dalla carie eliminandola e ripristinando i tessuti dentali persi a causa della carie stessa. L’obiettivo è conservare i tessuti dentali prima che la carie interessi e distrugga l’intero dente. Se ciò non avvenisse…

La carie non curata forma una cavità nello smalto e progredisce fino ad interessare la polpa, tessuto dentale responsabile della sensibilità termica (caldo e freddo) chimica (cibi dolci) fino all’infiammazione dentale (spesso molto dolorosa) chiamata pulpite, per la quale è richiesta la devitalizzazione del dente.

Per semplificare, esistono due tipi di carie:

Carie superficiale: I batteri della bocca sono organizzati sotto forma di placca o biofilm batterico e utilizzano gli zuccheri derivati dal cibo per produrre acidi che erodono lo smalto, fino alla completa demineralizzazione dello stesso e alla formazione della cavità cariosa.

E’ interessata solo la parte più esterna del dente e si elimina asportando la dentina e lo smalto cariati. Si procede contestualmente alla ricostruzione mediante resina composita, un materiale biocompatibile, resistente e di colore simile al dente naturale.

Quando la carie aggredisce gran parte del dente, si procede con un intarsio in resina composita o in ceramica; si realizza con sofisticate apparecchiature e si cementa con specifiche tecniche e materiali adesivi.

Carie profonda: ad essere interessata stavolta potrebbe essere la polpa e richiede una terapia endodontica quale è la devitalizzazione.

Quali sono i fattori che innescano le carie ai denti?

I fattori principali sono l’alimentazione e l’igiene orale.

Gli alimenti preconfezionati sono arricchiti sempre di più con zuccheri aggiunti e la mancanza di un igiene orale domiciliare scrupolosa sono i fattori principali per l’avanzamento della lesione cariosa.

Prenota la tua visita di controllo!

Clicca qui e mandaci il tuo messaggio

Come poter riconoscere e curare una carie ai denti?

Il paziente si accorge di avere una carie quando la stessa è in uno stadio avanzato ed ha creato un danno visibile anche a occhio nudo.

Il dentista ha il compito di identificare la carie nel suo stadio iniziale, avvalendosi degli strumenti diagnostici e tecnologici che ritiene più opportuno.

La carie è rimossa professionalmente attraverso l’utilizzo degli strumenti rotanti. Rimosso il tessuto cariato, la cavità è riempita tramite un materiale composito dello stesso colore del dente.

Le carie ai denti nei bambini esistono? Come evitarle?

Le carie nei bambini sono molto più frequenti di quanto si possa pensare.

A questo si aggiungono le poche informazioni che i genitori hanno sull’importanza di curare i denti da latte. La Società Italiana di Odontoiatria Infantile promuove da diversi anni campagne di sensibilizzazione nelle scuole alle quali il Dr. Nacci prend parte attivamente e periodicamente.

La prevenzione è l’elemento cardine per evitare la carie. Tre sono i punti cardine:

Alimentazione bilanciata e povera di zuccheri

Igiene orale domiciliare scrupolosa

Visita semestrale periodica dal dentista di fiducia

È doloroso curare una carie? Cosa succede se non si cura una carie

La cura della carie degli strati superficiali del dente può essere effettuata senza l’ausilio dell’anestesia locale.

Quando la carie si approfondisce e si trova nelle vicinanze del nervo, probabilmente è in uno strato profondo da richiedere l’ausilio dell’anestesia locale.

La cura della carie previene diverse complicazioni quali:

  • Dolore da pulpite (dente che pulsa)
  • Formazione di infezioni interne e alla radice del dente
  • Frattura della parete del dente interessata dalla carie
  • Terapie invasive ed economicamente importanti.
Il termine endodonzia racchiude l’insieme delle tecniche e dei trattamenti che si occupano dello spazio interno al dente, cioè la polpa dentaria. Questo tipo di trattamenti permettono di salvare il dente quando una carie o un trauma abbiano alterato irreparabilmente il tessuto pulpare o i tessuti che circondano la radice del dente.

Per Semplificare…
Cos’è la terapia endodontica, o “terapia canalare”, o “devitalizzazione?

Il trattamento endodontico consiste:

  • Nella rimozione, in anestesia locale, della polpa infiammata e infetta per la carie o per traumi pregressi
  • Lavaggio e disinfezione dello spazio precedentemente occupato dalla polpa
  • Sagomatura e chiusura dello spazio canalare mediante guttaperca, materiale biocompatibile, termoplastico associato a cemento canalare corrispondente

Ci sono altre patologie che determinano la necessità di una terapia endodontica, tra cui il granuloma.

Il granuloma è una patologia cronica infiammatoria che si localizza all’estremità della radice dentale ed è spesso l’effetto di una carie non curata subito; talvolta asintomatico e rilevabile attraverso una piccola indagine radiografica.

Se il granuloma non viene trattato, aumenta le proprie dimensioni a scapito dell’osso circostante; in uno stadio successivo si va incontro al riassorbimento della radice stessa non che un rilascio di tossine in circolo.

E tu? Cosa aspetti? Fai il tuo check-up di controllo! Ti aspettiamo!

Richiedi un appuntamento

Pin It on Pinterest